Diego Brambilla

Nel 2010, fresco di maturità scientifica, muove i primi passi in autofficina orientandosi nel ramo delle revisioni ministeriali. Dopo due anni come assistente di linea ottiene il certificato di Responsabile Tecnico che gli permette di esercitare senza limiti la professione. La leadership aziendale e la grande passione per i collaudi nel 2016 lo portano a coordinare sia la parte logistica che quella amministrativa del centro revisioni multilinea. Dal 2017, dopo due anni di interesse per le associazioni di categoria, collabora per la diffusione dell’Associazione ICC in Lombardia diventando responsabile regionale. | Linkedin | Facebook |

Quando in Italia si nomina la parola “revisione”, si pensa agli innumerevoli articoli su truffe, trucchi e risultati falsati. Purtroppo questa ondata di diffamazione contribuisce a rendere – agli occhi degli italiani – la revisione una spesa inutile, un’operazione poco seria alla quale per legge non ci si può sottrarre. Se già in tempo di …

Come (e perché) nasce Targa Alert il servizio di segnalazione per abbattere il numero delle auto che non supererebbero la revisione, migliorando la reputazione dei centri e aumentando la sicurezza (di tutti) su strada Leggi altro »

Il controllo degli pneumatici è da sempre il primo della revisione ministeriale, essendo tra i componenti più soggetti ad usura in un veicolo. Inoltre è abbastanza semplice rilevarne lo stato. Per effettuare un controllo accurato, oltre all’analisi visiva del battistrada, occorre verificare con la carta di circolazione la compatibilità con le misure previste dalla casa-madre. Dall’entrata …

Suggerimenti per evitare di essere quell’automobilista su 10 che arrivato alla revisione ministeriale con gli pneumatici irregolari è costretto a sborsare più di quanto avrebbe speso se solo non si fosse fidato “ciecamente” di Internet (e di un gommista truffatore) Leggi altro »