Un preventivo scritto dal proprio meccanico è sempre meglio di un importo espresso solo a voce. Ma questo non basta ad evitare truffe e spiacevoli sorprese! Ecco cosa puoi fare per tutelarti al 100%.

Un preventivo scritto dal proprio meccanico è sempre meglio di un importo espresso solo a voce. Ma questo non basta ad evitare truffe e spiacevoli sorprese! Ecco cosa puoi fare per tutelarti al 100%.

Un preventivo scritto dal proprio meccanico è sempre meglio di un importo espresso solo a voce. Ma questo non basta ad evitare truffe e spiacevoli sorprese! Ecco cosa puoi fare per tutelarti al 100%.

Supponiamo tu stia alla ricerca di un nuovo smartphone. Scommetto che prima di acquistarlo, controllerai la scheda tecnica con le caratteristiche principali (misura dello schermo, memoria interna, capacità video ecc.). Sono informazioni che consentono di confrontare attentamente i vari dispositivi in commercio. In questo caso non ti occorre un negozio di fiducia. Gli stessi prodotti sono reperibili anche altrove, forse con qualche piccola variazione di prezzo. Sta di fatto che quelle schede tecniche, abbinate al prezzo applicato dal negoziante, sono a tutti gli effetti dei preventivi scritti.

Ora ti faccio una domanda.

Se sei così attento all’acquisto di uno smartphone e non compri nulla senza prima leggere le schede tecniche, perché quando porti la tua auto in officina ti affidi solo a degli importi rilasciati a voce dal meccanico?

«In officina, non abbiamo bisogno di mostrare preventivi al cliente!»

Ultimamente mi sono imbattuto in professionisti dell’autoriparazione contrari al rilascio dei preventivi scritti. Questi meccanici (e i loro consulenti) sono convinti di conquistare la fiducia del cliente senza rilasciare un preventivo scritto. Ciò andava bene fino alla fine degli anni novanta quando non era ancora diffuso internet. Oggi le esigenze dell’automobilista sono mutate. Il rapporto con il meccanico è diventato più freddo a causa dei costi di manutenzione aumentati negli ultimi anni.

Pertanto, dal meccanico tu hai bisogno di informazioni scritte proprio come quando acquisti il nuovo smartphone. Non mi credi ancora?

Ecco cosa avviene quando il meccanico ti presenta a voce il costo di una riparazione

E’ un caso recente dove Walter (un nostro utente) ci ha contattato in quanto il titolare dell’officina autorizzata Alfa vicino casa, gli aveva chiesto 2.120 euro per cambiare frizione, volano e kit distribuzione più un lavoro non ben chiarito alla coppa dell’olio (un intervento non necessario in quanto l’auto non aveva perdite e non aveva ricevuto urti). L’importo non era comprensivo di Iva ma proposto come fosse una cifra scontata (Walter telefonicamente mi disse che il prezzo iniziale era 2.500 euro).

preventivo con i listini e tempi ufficiali Alfa Romeo
La email di Walter dopo la telefonata con noi

Abbiamo aiutato Walter ricreando un preventivo con i listini e tempi ufficiali Alfa Romeo e tariffa oraria di manodopera che il meccanico aveva esposta in officina.

manodopera meccanico in officina
Il nostro preventivo completo

Inserimmo in preventivo anche la cinghia servizi ed il rullo tenditore (non avendo un documento scritto, Walter non si ricordava se fossero compresi nei 2.120 euro). Alla fine il nostro preventivo senza Iva ammontava a 1.743,38 euro (376,62 euro in meno!). Praticamente senza sconto Walter avrebbe comunque risparmiato anche se avessimo aggiunto al preventivo le 150 euro per il lavoro non precisato alla coppa dell’olio.

Non è la prima volta che mi imbatto in casi del genere. Anzi più passa il tempo e più ne arrivano. Ti riporto di seguito anche un commento ricevuto pochi giorni fa sul nostro blog. Roberto ci scrive che al suo meccanico ha dato i soldi in contanti ma senza avere una ricevuta. Non ha niente di scritto in mano. Ora ci chiede come tutelarsi ed uscire da ciò che lui stesso definisce un inferno (puoi leggere qui il suo commento che riportiamo anche in basso).

dare soldi al meccanico senza fattura

Abbiamo pubblicato questo commento anche sul nostro gruppo di Facebook dove gli altri utenti piuttosto indignati stanno commentando.

Le vittime predilette di questi meccanici sono coloro che pagano senza conoscere nemmeno la marca dei ricambi utilizzati o le specifiche corrette dell’olio che gli metteranno nel motore. Inoltre senza fattura o ricevuta, sarà impossibile ottenere la garanzia sui ricambi e sulla manodopera del meccanico.

Di seguito un video su come deve essere composto un regolare (e legale) preventivo di meccanica.

Ma non basta solo il preventivo in officina!

Purtroppo il solo preventivo non basta a tutelarti completamente. Supponiamo che l’officina dove si era recato Walter gliene rilasciava uno scritto ma con importi gonfiati. Non avendo a disposizione una banca dati ricambi e senza conoscere i tempi di manutenzione è impossibile stabilire se il preventivo sia effettivamente corretto (noi lo sappiamo perché abbiamo tutte le informazioni e gli strumenti necessari).

A questo punto, sono totalmente inutili tutte quelle offerte commerciali che ti propinano in tv, radio o su internet (hai presente slogan del tipo: “Richiedi un preventivo presso le nostre officine e avrai lo sconto del 10% sulle riparazioni”). Ben venga lo sconto, ma chi mi garantisce che il preventivo sia effettivamente corretto? Chi mi garantisce che il lubrificante utilizzato non sia un falso come questo flacone di olio Castrol?

A causa di questa superficialità (e disonestà) a rimetterci sono anche meccanici e ricambisti onesti (e decisamente più preparati) che combattono ogni giorno contro i colleghi scorretti.

Tempo fa lanciammo anche un sondaggio sulla manutenzione dell’auto rivolto all’automobilista. In particolare mi colpirono alcune risposte. Ne cito qualcuna giusto per farti capire cosa pensano gli altri automobilisti.

Alla domanda n°1 “Cosa cerchi solitamente su Internet quando devi eseguire la manutenzione sulla tua auto?”

  • 41% degli utenti dichiarò che vorrebbe essere assistito in officina;
  • 33% acquista ricambi per conto proprio perché in grado di eseguire i lavori di manutenzione (in futuro questa percentuale si abbasserà per via della tecnologia che richiederà sempre di più esperienza e attrezzature specifiche presenti nelle officine);
  • 22% va alla ricerca esasperata del prezzo più basso (questi utenti di solito finiscono sugli inutili comparatori online di meccanici).

Di seguito il diagramma con le risposte ricevute.

1-cosa-cerchi-su-internet-durante-manutenzione

Alla domanda n°4 “Ricevi un preventivo molto basso ma non sai quali ricambi ti verranno montati e che tipo di olio utilizzerà il meccanico. Come ti comporti?”

  • 12% si fida del suo meccanico e non si crea problemi perché gli basta risparmiare (questi sono i classici casi dove ti viene messo l’economico olio 10W40 sul tuo motore Diesel quando invece la casa automobilistica ne chiede uno totalmente diverso);
  • 38% va su internet per vedere quanto risparmierebbe se acquistasse per conto proprio i ricambi (senza valutare quanto gli farebbe invece pagare il meccanico la manodopera);
  • 50% invece vorrebbe che qualcuno controllasse il preventivo emesso spiegandogli come vengono scelti i ricambi da montare, come valutare la manodopera e pagare così il prezzo giusto senza compromettere l’affidabilità della propria auto.

Il diagramma del sondaggio di seguito.

4-ricevere-preventivo-molto-basso

Il resto del sondaggio lo puoi leggere direttamente cliccando qui.

Non ti do torto se che anche tu – come molti altri automobilisti che parteciparono a questo sondaggio – vuoi assistenza in officina, ricevere consigli, farti controllare il preventivo emesso. Ma le cose si fanno complesse anche qualora volessi acquistare da solo i ricambi (magari recandoti presso un ricambista senza rischiare acquisti fasulli come mostrato nel video qui in basso).

Risparmiare è importante ma la ricerca del prezzo più basso ti espone maggiormente alle truffe. Ne parlammo anche quando testammo alcuni comparatori scoprendo cose davvero assurde o come nel caso appena citato di Walter.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email

Vuoi contribuire al contenuto di questo articolo? Oppure vuoi farci delle domande?

 

Scrivi qui sotto il tuo commento.

Ti risponderemo entro 24 ore!

4 commenti su “Un preventivo scritto dal proprio meccanico è sempre meglio di un importo espresso solo a voce. Ma questo non basta ad evitare truffe e spiacevoli sorprese! Ecco cosa puoi fare per tutelarti al 100%.”

  1. Marco Tosello

    Purtroppo sono rimadto fregato ( scusate il termine ) un paio di volte da due officine differenti per tagliandi delle mie due auto.
    Buona fortuna.
    Marco

  2. FRANCESCO FILLORAMO

    Mio figlio, che abita e lavora a Legnano (MI) è rimasto a piedi con la Fiat Panda 1200 cc Benzina del 2044, e pertanto con un carroattrezzi ha portato il veicolo da un meccanico sito nei pressi della sua abitazione, a lui sconosciuto poichè abita da poco in quel paese.
    Dopo pranzo il meccanico gli ha telefonato confermando che la pompa della benzina era da sostituire e che per tale lavoro ci volevano € 320,00 corrispondenti a € 270,00 per il costo della pompa NON ORIGINALE, e € 50,00 per la relativa mano d’opera.

    A questo punto mio figlio avendo urgenza dell’auto, pur arrabbiandosi molti autorizzava e il lavoro e poi mi telefonava chiedendomi consiglio.
    Io abito a Torino e ho a mia volta telefonato al mio meccanico di fiducia, il quale, reso edotto dei fatti, si arrabbiava molto e mi diceva che la pompa della benzina di quell’auto0, NON ORIGINALE, costa al massimo € 80,00 e che pertanto mio figlio è stato verosimilmente truffato.
    Posso chiedervi un parere al riguardo ?? perché sarebbe mia intenzione andare a denunciare questo meccanico. Che ne dite ???

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi scoprire "7 segreti per risparmiare veramente in autofficina"?

 

Articoli correlati