tubo ugello iniezione gas

Voleva risparmiare sull’installazione dell’impianto a gas della sua Lancia Musa ma il meccanico gli rompe il collettore d’aspirazione

Pubblichiamo nuovamente un racconto del nostro amico meccanico Alessandro De Carne. Nel suo primo articolo ci spiegò come valutare l’efficienza di una batteria auto. Stavolta lo troviamo alle prese con il ripristino di un impianto a gas montato male.

Ecco il frutto del lavoro di colleghi che installano “impianti a gas economici”: 900 euro in un solo giorno di lavoro. Parliamo di una Lancia Musa 1.4 8v. Prima ancora, avvertii il proprietario dicendogli: «Se vai da quello che ti prende meno, chiedigli almeno di smontare il collettore aspirazione per forarlo al banco e montare gli ugelli per l’iniezione del gas». Gli feci presente che il “trucco” dell’impianto a gas economico stava tutto in queste accortezze.

Ma il cliente decise di fare di testa sua.

Cosa è successo? Gli hanno rotto il collettore d’aspirazione, gli iniettori non sono “staffati”, volano nell’etere ed ora gli toccherà pagare il mio lavoro per smontare e riparare il danno fatto dal “collega economico”.

Ma se i miei preventivi sono più alti, ci sarà un motivo? Quando faccio un lavoro, curo ogni particolare a regola d’arte.

In basso, la prima foto che vi mostro. Il tubo dell’ugello per l’iniezione del gas, non essendo fissato fino in fondo, uscirà in breve tempo a causa delle vibrazioni.

impianto gas auto economici

Nella seconda foto vediamo l’ugello installato sul collettore per la misurazione portata aria che va al sensore con la medesima funzione. Potete vedere la sua rottura e la riparazione successiva che il “meccanico economico” ha effettuato aggiungendo colla (ovviamente non tiene).

tubo ugello iniezione gas

Ora dovrò tappare il foro e farne uno nuovo.

Notate in quest’ultima foto l’ugello dall’interno del collettore d’aspirazione con un truciolo pronto a staccarsi per andare a piantarsi sotto una valvola per poi bruciarla. Quando si installano gli ugelli, la cosa più importante, è evitare la caduta di trucioli in camera di combustione.

Ma questo non è tutto. Il tubo in rame della mandata del gas che va dal serbatoio all’evaporatore, era stato fissato con fascette di plastica dal baule fino al muso e fatto passare a 1 cm dagli organi di sospensione (i braccetti oscillanti) col rischio di forarlo perdendo il gas.

Certo, l’intervento di installazione è costato poco ma alla fine si è rivelato fatale per il veicolo. Tutto questo per non smontare il collettore e lavorarlo al banco. Ricordatevi che bisogna sempre forarlo e filettarlo. In seguito, pulire i trucioli per evitare – come già detto – che vadano in camera di combustione piantandosi tra le valvole danneggiando il motore.

Impossibile evitarlo senza smontare il collettore. Questo è una serie di tubi dediti a portare l’aria in camera di combustione. Stessa cosa vale per l’ugello della portata aria al sensore M.A.P. (misuratore portata aria).

Infine, il rail (flauto iniettori) non è stato “staffato” (le staffe non vengono fornite ma costruite sul posto impiegando altro tempo) ma fissato precariamente con una fascetta di plastica. In questo modo, statene certi, vibrando gli iniettori finiranno per rompersi.

Conclusione

Alla fine di questa storia, ecco tre cose che abbiamo riscontrato.

  1. Il cliente ha risparmiato soltanto sull’installazione.
  2. Il primo meccanico ha guadagnato poco spendendo tanto.
  3. Io ne guadagnerò il doppio spendendo niente.

Il resto dell’impianto non voglio nemmeno guardarlo per non rischiare una crisi isterica. Ma posso immaginare. :-)

Questo articolo è stato scritto da Alessandro De Carne di De Car – Officina Autoriparazioni e Camper Service, 81, Str. Pronda – 10142 Torino (TO). Telefono: 011/701015 – cell. 320 6758388 – fax: 011 701015

Condividi l'articolo

Facebook
LinkedIn
Twitter
Email
Telegram
WhatsApp

Vuoi scoprire "7 segreti per risparmiare veramente in autofficina"?

Cerchi qualcosa in particolare? Inserisci il termine di ricerca qui in basso

 

Vuoi contribuire al contenuto di questo articolo? Oppure vuoi farci delle domande?

 

Scrivi qui sotto il tuo commento.

Ti risponderemo entro 24 ore! (escluso festivi)

 

13 commenti su “Voleva risparmiare sull’installazione dell’impianto a gas della sua Lancia Musa ma il meccanico gli rompe il collettore d’aspirazione”

  1. molto interessante sono d,accordo con voi ognuno deve fare il proprio lavoro meccanici improvvisati e meglio di no un saluto e vi seguo sempre.Carmelo

  2. Io l’impianto a GPL l’ho fatto montare da chi ha una lunga esperienza nel settore e provata capacità tecnica; anche me era capitato un preventivo basso, ma l’ho lasciato perdere e poi non avevo referenze sull’officina di installazione. Oltre al prezzo cercate nel gas la marca e l’esperienza dimostrabile dell’installatore, che alla fine è quello che fa la differenza nell’affidabilità e buon funzionamento della vettura trasformata.

  3. Il costo di 900 euro ci paghi impianti gpl per motori con carburanti tradizionali senza manodopera e misuratore in un ora più o meno ci fai la revisione mentre il suo MEC gli a montato un impianto se parliamo degli impianti gpl per combustione iniezione convertito in liquido vanno sopra i1000 € chiedere sempre a giuliano prima di fare un azione a me mi a fatto risparmiare più di 3000 € i bosch sono i meglio ciao

  4. Sicuramente montato a regola d’arte va molto meglio ma prima o poi avrà le sue conseguenze sedi valvole ecc.ecc.doppia spesa il mio parere è il motore nasce a benzina e si deve usurare così come è stato fatto senza gpl o metano se si fanno tanti km meglio il diesel col famoso inquinamento dei blocchi della circolazione ci hanno fottuto e gli incentivi una bella trappola quindi se volete rovinare la vostra auto usato o nuova fate la vostra scelta saluti.

  5. @bruno sono l’autore di questo articolo e sulle mie auto personali ho installato il mio impianto gpl esattamente come faccio sulle auto dei miei clienti. da quando ho installato l’impianto ho fatto 150mila km quanto km vorresti fare prima di avere problemi alle sedi valvole? nessuna rovina come dici.

  6. Ciao a tutti,

    Riprendo questo articolo a distanza di anni, perché molto utile, spero davvero lo leggano in molti.
    Purtroppo sono in tanti che si propongono di installare impianti gpl, ma pochi fanno installazioni a regola d’arte e pochi sono quelli in grado di risolvere i problemi che si manifestano.
    Uno dei problemi più ricorrenti è la cattiva installazione degli ugelli nel collettore di aspirazione, spesso non smontano i collettori, forano direttamente con collettore montato e quando la filettatura non viene bene col tempo gli ugelli possono addirittura staccarsi, vi lascio immaginare le conseguenze.

    Dato che è stato scritto da un installatore, volevo chiederti qual’è il modo per far sì che gli ugelli rimangano stabili, cosa dobbiamo chiedere all’installatore al momento dell’acquisto

    Saluti

    Mauro

      1. Buongiorno Giuliano,

        Sempre riguardo il collettore, cosa ne pensi di questi adattatori che evitano la foratura del collettore di aspirazione?
        *********************
        Si evita di forare il collettore.
        Li hai mai provati?

        Mauro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vuoi scoprire "7 segreti per risparmiare veramente in autofficina"?