Chi affida la propria auto ai meccanici abusivi alimenta il business della Mafia danneggiando l’ambiente dove vive

Foto: Torino Today
Foto: Torino Today

Meccanici abusivi: Rischi legali e di sicurezza

Tenere l’auto in ordine e perfettamente funzionante è un dovere di ogni automobilista. Purtroppo a causa della crisi economica, il buon senso lascia il posto alla criminalità organizzata. Quello che sta accadendo a Torino ne è un esempio a cui lo Stato deve porre quanto prima un rimedio.

Extracomunitari si improvvisano meccanici abusivi con tanto di tute invadendo le strade. Lo fanno usando falsi cartellini appesi al collo e lavorando prevalentemente sui marciapiedi. Volutamente ho chiamato questo fenomeno con il termine corretto: criminalità organizzata.

Le auto sono sempre più soggette a malfunzionamenti dell’elettronica. Anche un semplice cambio di olio o pastiglie freni richiede una strumentazione diagnostica adeguata. Essendo illegali, gli interventi abusivi non permettono alle autorità di tracciare la reale distribuzione dei ricambi e la fabbrica di produzione (in Italia il mercato della contraffazione cresce a dismisura).

Gran parte dei ricambi utilizzati da questi abusivi, probabilmente provengano dalla produzione di qualche organizzazione criminale. Solo pochi giorni fa è stato sequestrato a Malpensa un ingente carico di ricambi falsi destinati a Bergamo. Parliamo di componenti che non sono sottoposti ai test di controllo dalla “casa auto”. Pertanto pericolosi per l’incolumità degli automobilisti.

Meccanici abusivi e ambiente

meccanici abusivi e ambiente
Foto: Robert Burns

L’olio motore vecchio scaricato durante i tagliandi, dove finisce? Dubito che un meccanico abusivo – per giunta extracomunitario – si prenda la briga di portarlo assieme ai filtri vecchi presso un’isola ecologica.

Di sicurezza nemmeno a parlarne. Auto e furgoni sollevati in strada senza un’adeguata strumentazione (come in foto) sono un pericolo costante. Pensiamo a un bambino che assiste ai lavori tenendo i piedi vicinissimi all’avantreno. Cosa accadrebbe se il furgone scivolasse finendo con il disco freno sul suo piede?

Lo so, qualche automobilista avrà da ridire su questo articolo. Diranno che è inevitabile perché i meccanici autorizzati (quelli che pagano le tasse) sono troppo cari, vogliono guadagnare sui ricambi, non emettono mai un preventivo completo, ecc.

L’auto è a tutti gli effetti un lusso (anche la vecchia Panda 2 cavalli). Per mantenerla occorre pagare l’assicurazione RCA, il bollo, la revisione ogni 2 anni e mantenerla funzionale secondo i termini di legge. Il meccanico come tutti gli artigiani paga delle tesse e di conseguenza non deve regalare le proprie prestazioni professionali. Certo – come abbiamo scritto più volte sul nostro blog – deve emettere dei preventivi completi di codici ricambi e tempi di manodopera ma non può tenere aperta una costosa struttura solo per generosità verso il prossimo. Su questo siamo tutti d’accordo e consapevoli. Chi di voi lavora gratuitamente?

Affidandovi a questi meccanici mettete a rischio la vostra incolumità e quella degli altri automobilisti. Cosa accadrebbe se l’auto con le pastiglie montate dall’abusivo non frenasse facendovi tamponare un altro veicolo? Non avete garanzie sull’operato del meccanico che tra l’altro vi monta pastiglie contraffatte importate clandestinamente da qualche paese sperduto dell’Oriente. Tradotto: state alimentando il business delle Mafie. Inoltre non avete diritto a nulla rischiando problemi con la legge proprio come il meccanico abusivo che ha messo le mani sulla vostra auto.

In conclusione, vi invito a fare una riflessione. La prossima volta che andrete al mare e vi lamenterete dell’acqua putrida, ricordatevi che state facendo il bagno nell’olio vecchio della vostra auto.

Condividi l'articolo

Facebook
LinkedIn
Twitter
Email

Vuoi contribuire al contenuto di questo articolo? Oppure vuoi farci delle domande?

 

Scrivi qui sotto il tuo commento.

Ti risponderemo entro 24 ore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi scoprire "7 segreti per risparmiare veramente in autofficina"?


Articoli recenti del blog