Come diagnosticare un difetto all’impianto di raffreddamento per non rimanere a piedi con l’auto

Con l’arrivo del caldo tornano i problemi alle ventole di raffreddamento delle nostre auto. Quando la lancetta della temperatura arriva oltre i 90 gradi centigradi, viene sostituito solo il bulbo (segnalatore di temperatura posizionato sul radiatore) dimenticando di controllare il termostato (causa principale di questo difetto).

Il termostato è una valvola comandata da una molla. Quando la temperatura dell’acqua raggiunge i 90 gradi, aumentando di volume, il termostato si apre facendo defluire l’acqua calda verso il bulbo che a sua volta mette in funzione le ventole.

termostato rotto

Il termostato e la molla essendo in metallo, nel tempo possono subire un’usura o – nel caso di quest’ultima – un indurimento con perdita di elasticità. Per capire se il difetto è dovuto dal termostato, occorre eseguire queste semplici ma importanti operazioni:

  • Servendovi di un panno o dei guanti robusti da lavoro, toccate il manicotto di gomma che va al termostato (solitamente risiede in una coppa metallica con un beccuccio di entrata e uscita).
  • Se il manicotto è duro come un sasso, è segno che il termostato è rimasto chiuso e la pressione interna è superiore al normale.
  • Staccate il manicotto dal lato verso il termostato.
  • Con un cacciavite robusto, fate scavallare il tappo del termostato dalla molla in modo da rimanere sempre aperto.
  • Su molte auto è possibile smontare la coppetta levando completamente il termostato.
  • Rimontate tutto e aggiungete dell’acqua spurgando il circuito.
  • Mettete in moto e controllate la lancetta della temperatura e le ventole. Se il termostato era la causa del problema, noterete che le ventole attaccheranno prima dei 90 gradi.

Questo genere di operazioni servono solamente per non rimanere a piedi con l’auto, permettendovi di raggiungere il meccanico più vicino e sostituire il termostato rotto.

E’ anche consigliabile pulire internamente il radiatore smontando il manicotto posizionato nella parte più bassa dello stesso. Oltre a questo inserire il tubo dell’acqua del giardino nella vaschetta tenendo il motore acceso. Se l’auto ha qualche anno di vita, noterete che la prima parte del liquido che uscirà dal radiatore sarà di colore arancione. Ripetete l’operazione fino a quando l’acqua non sarà completamente pulita.

Sempre con il tubo del giardino, versate acqua sul lato esterno del radiatore in modo da rimuovere la polvere (o la terra) depositata. Ricordate che il lato che va pulito con maggiore cura è quello opposto al motore.

Condividi l'articolo

Facebook
LinkedIn
Twitter
Email
Telegram
WhatsApp

Vuoi scoprire "7 segreti per risparmiare veramente in autofficina"?

Cerchi qualcosa in particolare? Inserisci il termine di ricerca qui in basso

 

Vuoi contribuire al contenuto di questo articolo? Oppure vuoi farci delle domande?

 

Scrivi qui sotto il tuo commento.

Ti risponderemo entro 24 ore! (escluso festivi)

 

234 commenti su “Come diagnosticare un difetto all’impianto di raffreddamento per non rimanere a piedi con l’auto”

  1. ciao giuliano un altro speriamo problemuccio sulla mia mondeo anno 2007 succede che in velocita la temperatura rimane costante a90 gr cioe normale poi dovessi rallentere x un po di tempo la teperatura scende di brutto grazie

    1. Io ho sempre fatto manutemzione su auto mia di amici e parenti e mi e’ sempre capitato il caso opposto l’auto non sale di temperatura perche’ il termostato rimaneva aperto una volta sostituito tutto tornava a regime

        1. Buona sera signor giuliano.
          Domanda:oggi con il mecanico abbiamo tolto il termostato e il circuito va normale. Non come prima .
          Prima quando c’è il termostato crea tanti tanti pressione e si sfiatta l’acqua fuori .
          Con la valvola termostato tolta va bene il circuito. Cosa mi consigli grazie anticipatamente

  2. Tsalve mi chiamo vera ho una Volkswagen polo del 2007 è da circa 1 anno che continua a darmi problemi dunque la prima volta ero al telefono con un amica e prefetto che fuori nevicava io sono rimasta con macchina accesa per circa 30 minuti e dopo questa mezzora la lancetta della temperatura va su e si accende spia il GG dopo la porto dal meccanico e cambia bulbo dopo qualche mese stessa cosa sempre da macchina ferma vado da meccanico e cambia termostato dopo 3 mesi stessa cosa vado da meccanico e cambia ventola dopo 4 mesi ancora vado da meccanico che mi dice di andare da elettrauto e cambiare centralina sono andata e l eletrauto mi cambia centralina e bulbo ma mi toglie il termostato per non ho capito per quale motivo adesso il mio dubbio è la mia macchina non è mai stata messa realmente a posto e sono ritornata dal mio meccanico e ho detto che se può contattare l elettrauto perché rivoglio il mio termostato e che secondo me la mia macchina ha ancora problemi e io voglio andate in giro sicura. Il mio meccanico allora ha ridato un occhiata al veicolo e mi ha detto che effettivente la macchina va ancora su di temperatura la pressione del liquido antigelo si alza di portarla la settimana prossima che prova a guardarla io adesso ho veramente speso tanto e sto perdendo fiducia vorrei sentire opinioni su cosa potrebbe avere la mia macchina perche adesso il mio meccanico parla di guarnizione testata

  3. salve ho un problema per quanto riguarda la temperatura,non arriva mai ha 90 gradi sta sempre una tacchetta in meno,sapete dirmi se e la valvola termostatica?e si dove si trova? il mio modello e polo 9n cilindrata 1.4 tdi anno 2003 75 cw

    1. @Martin, il problema principale della valvola riguarda spesso la “non apertura” con conseguente aumento della temperatura. Le ventole di raffreddamento funzionano oppure sono sempre ferme? In caso scalda l’auto e appena arrivi a casa apri il cofano lasciando l’auto accesa e controlla se partono.

    2. Il 1.4 TDI VW è un motore FREDDO. Lo dico perché io ho una seat ibiza con lo stesso motore,e un mio amico la polo come la tua. In estate arrivano a 90c, ma in inverno, neanche a pagarle. Se avesse problemi il termostato o il sensore di temp, lo capiresti perché fermandoti ai semafori o lasciandola ferma per qualche ora la temperatura scenderebbe subito. Invece non è cosi, rimane calda. Noi trovando i ricambi a poco abbiamo provato a cambiare le varie cose, ma niente da fare, questo motore è così, forse uno dei pochissimi, in inverno più di 80c non va. In estate arriva a 90. Se vuoi che si scaldi prima, tieni il riscaldamento chiuso e sul freddo in inverno, vedrai che va su subito.

  4. Salve, possiedo una jeep grand cherokee 4.0L del 1999 V6 con impianto a gas. Quando accendo l auto e do poco gas, si sente una cascata D acqua sotto al cruscotto lato passeggero, come se andasse in circolo, l aria interna non funziona affatto, tanto meno la climatizzazione, non esce proprio aria.
    Il radiatore rimane freddo anche con motore a 100 gradi, la lancetta non diminuisce tantomeno aumenta, sempre stabile a 100.,a caldo il manicotto superiore del radiatore che va verso il termostato si gonfia ogni tanto debbo far sfiatare il radiatore per far tornare tutto alla normalità , che di normale non c’è nulla!!!!
    Grazie
    La ventola gira a basso regime è sempre….senza aumentare tantomeno diminuire .

  5. ciao giuliano,ho fatto come hai detto ma la ventola del radiatore non parte ,mentre se metto il clima la ventola attaca e poi stacca parlo della ventola del radiatore esterna

  6. ciao giuliano ho fatto fare una dianiosi,ma i problemi sono tanti da errrore fusibili di tutto, ora mi da tante spie per di piu non parte auto a volte accende come gli gira, sembra impazzita credi che potrebbe essere la centralina oramai andata?anche perchè l auto ha 13 anni

      1. Enzo Scorpioni

        La mia auto,perfetta sino a 130 mila km, da diversi giorni ho questo problema
        auto jeep patriot 2011 con motore mercede 2143.
        Se parto molto tranquillo sia ad auto fredda che a caldo debbo andare piano senza sforsarla altrimenti la temperatura va alle stelle e suona l’avvisatore. Aprendo il cofano se la temperatura vaoltre i 90 0 100 gradi trovo questa situazione:
        La vaschetta dell’acqua di raffreddamento é mplto cresciuta quasi al tappo. Aspetto che si raffredda un po il motore poi apro lievemente il tappo da dove esce con forza aria sino che il liquido non raggiunge il liovello giusto di oartenza. Questa situazione si crea anche percorrendo 4 0 5 Km dalla partenza a freddo: Se invece i primi 5 km li faccio piano la lancetta della temperatura va bene alzandosi gradatamente fino ad arrivare al centro e la macchina poi funziona bene a qualsiasi velocita’. Cosa debbo fare? grazie
        firmato Enzo Scorpioni

  7. Vorrei sapere a quando attaccano le ventole del radiatore x Citroën xsara 2000hdi diesel più di una volta attacca quasi A 110 è normale.. Ho devo cambiare il bulbo.grazie

  8. Salve!
    Avrei bisogno di un suo parere: ho una marea benzina/metano weekend 1600.Qualche mese fa ho cotto la gurnizione della testata.
    Ho dovuto sostituire motore con uno da demolizione, tutto sommato ancora buono efficiente.Solo che lavora sui 100 gradi e appena faccio qualche piccoila salita arriva sui 110 facilmente.
    Riportato in officina fatto cambiare termostato con quello del pecedente motore (che andava bene) ma purtroppo stesso problema.
    Secondo lei potrebbe essere radiatore sporco o motore sporco visto che l’auto ha ormai 15 anni? c’è qualche altra prova che posso fare x individuare il problema?
    Grazie anticipatamente per l’ attenzione.

    1. @Emanuele, puoi con una lancia a pressione pulire esternamente il radiatore. Poi pulirlo anche internamente, ci sono additivi che vanno aggiunti all’acqua. Provala e vediamo se migliora. Mi raccomando falla spurgare bene, potrebbe esserci ancora dell’aria all’interno.

      1. Capisco che da un Forum non è facile dare una diagnosi, vorrei cmq abusare un’ altra volta della sua pazienza.
        Fatto come ha detto: pulizia con lancia e internamen te con additivo e spurgo con tubo dell’acqua. La cosa strana è che è peggiorata adesso arriva in zona rossa (forse rimane dell’aria dentro). Svuotato e riempito diverse volte ma niente, stesso problema.
        Nel frattempo ho tolto il termostato e sostituito pompa dell’acqua. Ma niente va sempre in zona rossa.
        La cosa strana è che, il tubo che dal bulbo va al radiatore scotta mentre quello più sotto che dal radiatore va al bulbo e poi alla pompa rimane freddo!
        Un’ ultima cosa: le goccioline d’acqua che escono dal tubo di scappamento hanno un rilevante significato?
        Grazie infinite x la sua disponibilità.
        Emanuele.
        P.S: mentre spurgavo con il tubo dell’acqua, il circuito sembrava girare bene xkè fuoriusciva dal radiatore acqua calda e la temperatura non saliva.

          1. Tutto O.K!
            Ho fatto come mi ha detto, cioe ho spurgato l’aria in eccesso dalla valvolina del tubo del radiatorino e la temperatura si è stabilizzata sempre sui 95 100 gradi.
            Dopo la pulizia cmq è migliorata.
            Adesso quando faccio lunghe salite la macchina anche se sotto sforzo rimane sui 95 100 stabile.Forse sostituendo il radiatore si risolverebbe il problema ma per adesso mi accontento di tenerla cosi considerando che è un’auto che cmq ha 15 anni.
            Grazie infinite per i suoi preziosi consigli.
            Saluti.
            Emanuele.

  9. Salve spiego un po il mio accaduto..possiedo una Daihatsu sirion 1.3 2005 l’altro giorno immettendomi in autostrada e tenendo una velocità costante di 80km/h, dopo pochi km iniziò a lampeggiare la spia della temperatura alta…mi fermai in piazzola..controllai il livello dell’acqua ed era tutto apposto… da li in poi la spia non mi si è accesa più ma ho notato che quando si scalda per bene dopo alcuni km inizia ad accendersi la ventola del radiatore senza stop… cosa può essere? Grazie in anticipo

  10. Buon giorno ho una multipla,del 2002 multigeta gas con aria condizionata, allora non partiva la ventola di raffreddamento allora ho preso una ventola usata garantita provata prima di montarla e ok, poi ho cambiato pure il termostato e bulbo ma persiste la ventola a non andare…..datemi un consiglio voi dato che tutti i fusibili sono ok grazie

  11. Salve mi è successo un problema da diverso tempo su una bravo prima ver praticamente la lancetta della temperatura di norma sta un pelo sopra la meta,mi è capitato spesso che da makkina ferma a caldo che accendendola la lancetta sale di una tacca rispetto la meta per qualche secondo e parte la ventola è poi scende e torna normale e stacca la ventola cosi decisi di cambiare termostato è sensore per andare sul sicuro,la sopresa è stata che dopo poche ore e giorni successivi il problema continua a farmelo allo stesso modo forse leggermente meno ma non sono sicuro quindi mi chiedo cosa dovrei fare ora? visto che il problema non si è risolto????la lascio cosi??? graziee

      1. la lancetta della temperatura della strumentazione sale di una tacca quando metto in moto lauto da fermo parte la ventola poi torna a livello e stacca la ventola per 3 4 secondi,non lo fa sempre ma quasi,ho metto tutto nuovo termostato e sensore ma il problema continua a persistere cosa posso fare?