Gestione manutenzione flotte auto aziendali

La corretta manutenzione auto senza false promesse

Uno tsunami si sta abbattendo su autofficine ed automobilisti che fino ad oggi hanno eliminato FAP, valvola EGR e rimappato centraline. Soltanto nel mese di agosto si contano oltre 2.000 “vittime”

officine che eliminano il fap

Come avevamo previsto tempo fa, sul mondo delle revisioni, presto si abbatterà uno tsunami di proporzioni mai viste prima. Il mese di agosto è stato a dir poco bollente, non solo per le alte temperature, ma anche per 2.000 automobilisti del biellese che hanno modificato la propria auto presso un meccanico abusivo ormai in pensione. Il nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza, dopo alcune indagini nella provincia, hanno scovato – appunto – questa officina abusiva super accessoriata.

Le auto entrate presso la struttura hanno subito le seguenti modifiche:

  • riduzione del chilometraggio riportato sul quadro strumenti di 885 veicoli;
  • esclusione di filtri Fap e valvole EGR;
  • centraline rimappate.

Parliamo proprio delle modifiche che tanti automobilisti in rete orgogliosamente ammettono di aver eseguito sulle loro auto. Queste manipolazioni le abbiamo sempre contestate, ricordando – non solo agli automobilisti – ma anche ai meccanici che le eseguivano, che non era il caso di vantarsene pubblicamente. Siamo stati chiaramente offesi in tanti modi. Ora però sta arrivando questo tsunami che molto probabilmente aprirà una nuova era sul mondo delle revisioni ministeriali.

Cosa accadrà ai 2.000 automobilisti che hanno usufruito dei “servizi” del meccanico abusivo?

I più stolti (purtroppo non mancano mai) se ne fregheranno in quanto sicuri che la Guardia di Finanza si scaglierà soltanto contro il pensionato/meccanico. Fortunatamente non è così! Tutti i veicoli passati sotto le mani del meccanico abusivo verranno richiamati per effettuare nuovamente i test di controllo presso la Motorizzazione. Le indagini son ancora in corso in quanto il numero molto probabilmente crescerà ancora. Addirittura, all’interno dell’officina sono stati trovati anche Franchi svizzeri. Inoltre il perito informatico delle Forze dell’Ordine, attraverso l’attrezzatura sequestrata, ha rilevato un numero maggiore di interventi eseguiti sulle centraline.

Richiamando i veicoli per la revisione come possono sapere se è stato escluso il filtro antiparticolato?

Più volte abbiamo detto che durante la revisione ministeriale il controllo dei gas viene eseguito attraverso l’opacimetro (strumento che controlla l’emissione dei fumi dallo scappamento). Quindi, quest’ultimo non è in grado di rilevare delle anomalie riconducibili all’eliminazione del Fap e del particolato emesso. Ma il sistema per adeguarlo esiste e molto probabilmente potrebbe essere chiamato in causa proprio per via di questa vicenda. L’opacimetro è tarato con una tolleranza di legge fino al valore 0,5 (limite) come spiegato da Diego Brambilla, tecnico specializzato in revisioni ministeriali e autore di questo articolo sui controlli sulle auto senza dispositivi antinquinamentoA quel punto nessun veicolo senza Fap supererebbe il test.

A differenza di quanto molti ancora oggi credono, i sistemi per scovare le auto irregolari esistono. Per non parlare poi di chi ha installato un tubo diretto al posto del filtro antiparticolato (possibile acquistarli addirittura su Ebay). Questa vicenda dovrebbe aprire occhi e mente ai meccanici che addirittura si pubblicizzano online come “esperti rimappatori e occultatori di Fap e valvole EGR”.

Davvero, la stupidità non ha limiti!

Le indagini stanno procedendo per capire se buona parte del lavoro veicolato all’interno di questa officina abusiva provenga dalle concessionarie e officine di zona. Come riportato nell’articolo pubblicato su “La Stampa”, le vetture modificate son state tutte segnalate al Ministero delle Infrastrutture (Dipartimento dei Trasporti). Puntualmente, su alcuni forum già emergono commenti di alcuni automobilisti timorosi.

forum che parlano di eliminazione FAP
La discussione avvenuta di recente su un noto forum

Il primo e terzo commento, rispecchiano pienamente ciò che scrissi su un articolo dove ammonivo l’acquisto di auto Diesel da parte degli automoblisti che solitamente percorrono pochissimi chilometri al giorno. A volte mi domando quali calcoli si siano fatti coloro che sperano di risparmiare sul carburante percorrendo solo dieci chilometri al giorno.

Cosa accadrà a chi verrà richiamato per la revisione?

Nel secondo commento invece un’utente ci ricorda che il Fap nuovo costa tantissimo (ed è vero). La prima cosa da fare è ripristinare il veicolo come da omologazione. Se il Fap è stato gettato, occorrerà acquistarne un nuovo con prezzi che variano a seconda del produttore e distributore. E’ inutile che vi dica che il ricambio originale della casa automobilistica costa una fortuna. Pertanto meglio ripiegare su un buon prodotto aftermarket nuovo e garantito con un risparmio di oltre il 50%.

I filtri possono essere anche puliti (entro certi limiti). In commercio ce ne sono diversi rigenerati (ma non so quali garanzie vengono rilasciate dai distributori). Insomma, alla fine il ripristino dell’auto può essere meno sanguinoso di quanto si pensi.

In conclusione

Se avete fatto modificare l’auto da uno dei tanti “specialisti” pubblicizzati in rete o da qualche network di officine gestite fuori Italia da una società con sede estera, fate molta attenzione perché sono alte le probabilità che quest’ultimi vengano filmati dalle telecamere delle Forze dell’Ordine. Anche un semplice controllo da parte della Stradale può diventare letale. Sicuramente non hanno lo stesso sistema tarato come nei centri revisione e a conferma di quanto vi dico ci sono le testimonianze di automobilisti multati per aver tolto il filtro antiparticolato.

Noi, più volte, vi avevamo avvertiti.

Aggiornamento articolo del 23 settembre 2017

Di seguito riportiamo una delle tante lettere che proprio quegli automobilisti che hanno fatto togliere il FAP dalle proprie auto, stanno ricevendo in questi giorni dalla Motorizzazione Civile di Torino. A loro viene chiesto di sottoporre nuovamente il proprio veicolo ad una “revisione speciale”. Fatela vedere a coloro che ancora oggi, stupidamente, vi dicono che tanto nessuno vi dirà o farà nulla. Come vedete, lo tsunami è più forte che mai!

richiamo per revisione auto speciale

Aggiornamento articolo del 8 ottobre 2017

Nell’ultima settimana abbiamo catalizzato su di noi, l’attenzione di vari soggetti, infastiditi proprio da questo articolo. Tutto è avvenuto sulla nostra pagina di Facebook.

Recensioni negative faziose

Innanzi tutto, già dalla fine di settembre, stiamo ricevendo recensioni negative da utenti che non argomentano questa loro valutazione. Alcuni non lo fanno nonostante il nostro cortese sollecito. Altri invece si limitano a scriverci che non hanno gradito i nostri articoli sul FAP. Nel farlo, sempre su Facebook, ci hanno bloccato. Così facendo non possiamo replicare al loro sterile attacco denigratorio. Tra i promotori di questa iniziativa, c’è un tale Antonio Danelli, amministratore della pagina Volkswagen Golf Passion. Il tizio ci ha lasciato ben 2 recensioni negative con 2 profili diversi riconducibili sempre alla sua persona.

doppia recensione negativa

Nel frattempo, oltre ad aver segnalato l’accaduto a Facebook, stiamo documentando e raccontando tutta la vicenda sulla nostra pagina con tanto di suoi commenti deliranti e screenshot compromettenti.

Questo comunque è il livello di argomentazione e recensioni che stiamo ricevendo.

Ad esempio Francesca Paola Merisi, una sedicente reporter di SkyTg24. Anche lei, ci ha bloccato per impedirci di replicare alla sua diffamazione.

francesca paola merisi

Con una semplice ricerca su Google, siamo risaliti al profilo Linkedin di Antonio Danelli ed abbiamo scoperto che anche lui lavora su Sky. Quindi ecco spiegata la recensione negativa di Francesca Paola Merisi. Sono amici e anche lei partecipa ai raduni organizzati da Danelli e dalla sua compagna. Questa è la prova che tutte le recensioni negative e l’ordine di venire sulla nostra pagina Facebook, sono partite dalla community VW Golf Passion.

antonio danelli linkedin

Proseguiamo poi con Mia Basso. Anche in questo caso, blocco e zero possibilità di replica da parte nostra.

mia basso

Ma il premio “commento intelligente” va a Massimo Martinelli che dopo avergli chiesto di portarci delle fonti attendibili, alla fine ci liquida con questa Lectio Magistralis.

offese facebook

A questo punto, non potevamo fare altro che segnalare la cosa a Facebook.

segnalazione facebook

Remapping Service omette alcuni aspetti sulla vicenda

Remapping Service

Questa volta, un attacco ci viene fatto dall’azienda Remapping Service che gestisce un network di officine che eseguono la rimappatura delle centraline. Proprio in risposta a questo nostro articolo, ce ne dedicano uno dal titolo “Tsunami di cavolate” con varie inesattezze. Sempre sulla nostra pagina di Facebook abbiamo pubblicato la nostra replica rispondendo – punto per punto – alle loro accuse.

Aggiornamento articolo del 27 ottobre 2017

In concomitanza con l’apertura del nostro canale podcast, abbiamo dedicato il primo episodio proprio al problema dei filtri antiparticolato. Clicca sul pulsante Play ed ascoltaci.

Altri articoli su questo argomento:


Articolo scritto da Giuliano Cosimetti (AutofficinaSicura)


Inizia la sua carriera nel settore automotive come operaio presso un’autofficina meccanica di Roma. Successivamente entra a far parte della Europcar (nota multinazionale di autonoleggio) occupandosi del controllo dei preventivi di carrozzeria e meccanica diventando – dopo nemmeno un anno – coordinatore del pool ispettori. Prosegue la sua carriera presso la ServiziAutoOnline (Saol) dove sviluppa il primo portale di meccanica online e una capillare rete di assistenza per alcune aziende del noleggio a lungo termine. Oggi è amministratore della GenesiSaw Srl dove si occupa principalmente di assistenza flotte aziendali. | Facebook | Twitter | Linkedin | Google+|


Vuoi scoprire "7 segreti per risparmiare veramente in autofficina"?

27 Commenti a Uno tsunami si sta abbattendo su autofficine ed automobilisti che fino ad oggi hanno eliminato FAP, valvola EGR e rimappato centraline. Soltanto nel mese di agosto si contano oltre 2.000 “vittime”

  1. Allora dobbiamo chiedere a polizia tributaria e guardia di finanze consili per non rovinare il motore con filtro antiparticolato e com’è facciamo di non essere rubati dai meccanici che ti amazano con le spese,anche io pensavo di togliere il filtro perché per l’ambiente non vale niente solo miliardi per quela persona che l’ha inventato e Per Meccanici

  2. Qualsiasi modifica all’originale, nn va MAI bene. Sia x i consumi che x inquinamenti e non ultima la resistenza del motore. Quello che viene progettato all’origine ha una sua identità e un suo percorso di vita. Senza trascurare la SICUREZZA,visto che tanti ….meccanici(?)si reputano ingegneri e meccanici da formula 1.

  3. Mai modificare una vettura originale! Piuttosto attenersi ad una manutenzione professionale. Per esempio, noi abbiamo l’attrezzatura che pulisce la maggior parte dei dpf/fap, quelli non intasati da cerina o similari vedere BG Products,Inc.P/N 9300F. Senza smontare il dispositivo. È un brevetto americano omologato dai maggiori costruttori in USA.

      • Ecco perché avete fatto tutta questa pappardella.
        Lo sanno tutti ormai che il dpf oltre ad aumentare il consumo e il rompimento di palle( oltre a fermarti l auto per strada) costa un botto e serve solo per riempire le tasche di tutti quelli come voi che se ne escono con le genialate dei prodotti chimici.
        Il dpf/fap inquina!!!
        Questo non lo mettete in conto?
        Non è detto che perché una cosa è legale sia giusta.

        • Fabio, ti spiego come nasce un business visto che mostri ampie lacune in materia.

          Dunque, si analizza una problematica che affligge un cospicuo numero di utenti, si studia una soluzione, si analizza il mercato di riferimento, si mette in produzione il prodotto che – appunto – risolve tale problematica.

          Nel nostro specifico caso, il prodotto è stato realizzato da un’azienda che poi è diventata nostra partner.

          Sono anni che scriviamo sulla problematiche del Fap e valvola Egr. Se avevamo già dei prodotti, li avremmo messi in vendita da almeno 5 anni. Non credi?

          Finitela di vivere dentro un perenne complotto.

  4. Ciao Giuliano , chi ritocca i conta km, ancora non a capito in che guaio si può trovare . e una truffa verso le persone . e non da poco . poi per il discorso dei fap, auto in collaudo il tecnico sa bene come controllare se il fap e stato eliminato . o se è mal funzionante , poi i meccanici che non eliminano fap – egr e centraline ritoccate. sono i veri Meccanici, per che capiscono che le polveri sottili sono pericolosi per l’uomo , e non solo , Ciao

    • Puntualizzo che le polveri sottili sono emesse solo da auto equipaggiate di fap.
      Pre fap le polveri erano grosse difficilmente potevano arrivare ai bronchi e essendo pesanti si depositavano anzi che sventolare per l’atmosfera. Buona giornata.

        • Semplicemente escono talmente sottili che non vengono rilevate dagli strumenti di verifica dell’aria.. risultando così all’apparenza meno inquinata ma di fatto inquinata allo stesso modo e soprattutto con particelle che arrivano direttamente ai bronchi per quanto sono piccole. Ci sono già diverse studi e ricerche sul fap e la sua inutilità… tra qualche sicuramente verrà tirato fuori che faceva più male che bene…

          • Paolo, quando voi non sapevate ancora cosa fosse il Fap, il sottoscritto scrisse degli articoli per avvertirvi (dopo un incontro avuto personalmente con il Prof. Montanari…quello che è stato intervistato alle Iene). Era il 2008!

            http://www.autofficinasicura.com/78-filtro-antiparticolato-cerina/

            Purtroppo con il caro benzina vi siete fatti infinocchiare e siete andati a comprare queste trappole. Le auto non subiscono danni solo se utilizzate prevalentemente in strade ad alta percorribilità, dove possono eseguire correttamente la rigenerazione. Non è colpa nostra se la casalinga ne ha comprata una per portare i figli a scuola o per fare la spesa.

            Cosa succede se togliamo il Fap? Allora, con il Fap le emissioni di particolato ridotto fuoriescono solo in fase di rigenerazione che, come abbiamo detto non avvengono ogni minuto ma solo in particolari condizioni. Togliendo il Fap le emissioni sono continuative (concorderai con me che togliendo il filtro i gas non vengono filtrati). Anche se di dimensioni più grandi le polveri che fuoriescono dallo scappamento arrivano lo stesso ai polmoni (non dimenticare che si parla di polveri sottili già prima del 2000, quando in molte città italiane si applicava la circolazione a targhe alterne).

            Il nostro apparato respiratorio ha solo come filtro i peli che abbiamo nel naso. Secondo te sono sufficienti per impedire alle polveri sottili di arrivare ai polmoni? (ti ricordo che sono comunque polveri visibili al microscopio). Non è che tolto il Fap puoi iniziare a fare l’aerosol dallo scarico dell’auto perché come per magia esce clorofilla! Anzi se togli il Fap noterai che dallo scarico esce un fumo nauseabondo, tanto che l’auto defappata diventa riconoscibile solo da questo particolare.

            Se vogliamo fare gli ecologisti iniziamo a girare a piedi. Però purtroppo non è possibile per tutti ma almeno puntiamo su veicoli a Gpl o Metano. Il diesel come lo metti è sempre inquinante più della benzina.

            http://www.repubblica.it/motori/sezioni/ambiente/2017/09/17/news/studio_europeo_ecco_perche_l_auto_diesel_sono_le_piu_dannose_per_il_clima-175764247/?ref=RHPPBT-BH-I0-C4-P1-S1.4-T1

  5. Non capisco questi automobilisti che si fidano di questi meccanici deficenti e non pensano che si mettono nei guai e il deficente incassa soldi certo se non ci fossero gli stupidi che farebbero i furbi .Bravo Giuliano io ascolto molto i tuoi consigli sono utili e costruttivi.Io con la mia Fiat Idea diesel con filtro particolato e con km.119000 nel periodo maggio giugno e luglio e agosto ho percorso 13.000 km e mai un problema premetto che in autostrada mi metto sui 2500 giri e vado senza problemi tanto piu di 130 non puoi andare io con la mia andatura risparmio su tutto. Ciao Giuliano e ancora complimenti

  6. BMW 320D con 150.000 km… fap occluso e conclusione tecnica:” Lei non fa molta strada e soprattutto autostrada quindi è normale” , risposta:”Fanculo!!! allora la BMW mi prevede un richiamo programmato e gratuito di rigenerazione forzata e soprattutto prevede un cambio o pulizia del FAP a prezzo decente”. NB una pulizia del FAP si può fare con 80 euro ma nessuno lo dice perchè inculare 200 euro fa comodo. Ritengo invece grave il tarocco dei KM, meglio sapere di avere un motore finito e sistemarlo con 2000 euro che essere convinti di avere un gioellino e poi buttarlo completamente. Le centraline se vengono taroccate per le prestazioni hanno una problematica, se vengono taroccate per escludere la rigenerazione post modifica allora hanno un altro senso… Per legge sempre sbagliato è…

  7. vi fatte cosi tanta pubblicità da far paura .. Autofficina sicura col cazzo … Tutti rubano tutti mentono non mi venir a dire che non hai mai fregato un cliente perchè saresti chiuso a quest’ora quindi lascia perdere di trovare sempre qualcosa su un’altra persona mentre il tuo armadio ha dei scheletri come tutti .. Il filtro non si dovrebbe togliere ok. esisto la stessa auto stesso motore modello ecc una 2005 una 2007 uscite una con il filtro e una senza che cazz0 cambia ? sono identici Non sanno più come rubare soldi . In più il lavaggio non è poi tutta questa merdata perchè dopo 200km lo fotti di nuovo sopratutto per chi usa l’auto in città per non dire di come certe sostanze per pulirlo le rovina … Ci sono i pro e i contro da tutte le parti fino a qui ci siamo .

Commenta inserendo questi dati. (Il tuo commento andrà prima in moderazione e pubblicato entro 24 ore)

Inviaci un messaggio privato tramite Facebook. ATTENZIONE: Se hai già lasciato un commento sotto l'articolo, NON inviarci lo stesso messaggio anche su Facebook. I tempi di risposta sono esattamente gli stessi!


Inviaci una e-mail (Ti risponderemo entro 24 ore)

AutofficinaSicura è un marchio di proprietà di Alessandro Cosimetti s.p.


- Privacy Policy

- Cookie Policy

Copyright © 2010 - 2017

VAT SI46937072


Sede legale: