Gestione manutenzione flotte auto aziendali

La corretta manutenzione auto senza false promesse

Come valutare le informazioni presenti su un forum online ed evitare di perdere tempo (e un mucchio di denaro) dando retta ai tanti complottisti dell’autoriparazione che troppe volte rilasciano consigli fuori norma e illegali (mostrando una totale ignoranza in materia)

manutenzione-auto-informazioni

Già in passato vi mettemmo in guardia sull’inattendibilità di alcuni forum sull’autoriparazione. Il “falso esperto” di meccanica me lo immagino come Napalm51, il personaggio complottista interpretato da Maurizio Crozza. Sono quelli che – oltre a popolare incessantemente i forum – vengono anche sul nostro blog commentando e accusandoci di essere pagati dalla lobby dei filtri antiparticolati.

Portare l’auto in officina è diventato più o meno simile alla visita dal dentista e la domanda di rito è sempre la stessa: «Quanto dovrò sborsare?»

Coi tempi che corrono l’auto inizia a pesare molto sul bilancio di una famiglia (che magari ne possiede più di una). Per questo motivo l’automobilista tende a frequentare qualche forum alla ricerca di qualcuno in grado di dargli un consiglio o come avviene spesso un preventivo.

Ma spesso si ottengono informazioni per “sentito dire”:

cercare-consigli-forum-autoriparazione
Oppure, spesso, regna il silenzio assoluto:

incompetenza-sui-forum-di-meccanica-auto

Purtroppo non è facile stabilire un costo dei lavori perché esistono elementi che possono generare differenze enormi. Prima di tutto bisogna avere tutti i dati del veicolo (non basta conoscere marca e modello). Seconda cosa bisogna capire che genere di ricambi si vuole utilizzare. Possiamo scegliere tra ricambi originali casa-auto oppure quelli aftermarket. A seconda della scelta variano i listini e spesso anche gli sconti a disposizione.

Prendiamo come esempio delle pastiglie freno anteriori per una Toyota Prius 2^ Serie 1.8 Hybrid VVTI 16 V.

pastiglie-freno-anteriori-per-una-toyota-prius-2-serie-1-8-hybrid-vvti-16-v

Come potete vedere le pastiglie prima di tutto mutano a seconda del mese e anno di costruzione (quelle che vanno da luglio 2009 le abbiamo cerchiate in verde). Chi vorrebbe acquistarle per proprio conto attraverso qualche sito e-commerce, rischierebbe di farsi spedire a casa un ricambio inutilizzabile. Le pastiglie originali scatolate Toyota codificate 044650W141 (cerchiate in rosso) costano 66,56 euro + Iva mentre nel mondo dell’aftermarket troviamo tantissime altre marche con costi decisamente più contenuti (cerchiate in blu). Provate ad immaginare l’enorme risparmio che si otterrebbe applicando in seguito degli sconti.

Come evitare fregature da chi opera nel settore dell’autoriparazione con poca trasparenza

Prima di tutto dovete farvi rilasciare sempre un preventivo dal meccanico. Se per un’auto ci sono 13 marche di pastiglie freno, l’autoriparatore sa quali commercializza il suo ricambista e non andrà mai ad inserire un marchio a caso. Nel preventivo non deve mai mancare la tariffa oraria di manodopera e le ore per il lavoro (il costo totale della manodopera si calcola moltiplicando la tariffa per le ore. Non c’è bisogno di una laurea per ricavarla).

Una volta ricevuto il preventivo dovete capire successivamente se listini/codici ricambi ed ore di manodopera sono corretti. Qui entriamo in gioco noi con il nostro servizio di controllo che a breve lanceremo. Per controllare tutte queste informazioni occorre avere una banca dati ricambi completa e precisa. Logicamente un’automobilista non potrà mai acquistarla perché i costi variano dalle 500 euro fino alle 800 euro all’anno. Inoltre bisogna saperle anche interpretare (vedi l’esempio delle pastiglie freno che variavano a seconda dell’anno di costruzione del veicolo). Stesso discorso se dovete acquistare i ricambi da soli su Internet. Se comprate delle pastiglie errate, il venditore non sarà tenuto a cambiarvele e nella migliore delle ipotesi dovrete comunque pagare il ritiro e la nuova spedizione.

Cosa si può fare se i meccanici di zona non vogliono rilasciare i preventivi?

In questo caso la situazione si complica perché non possiamo inserire dei marchi a casaccio senza conoscere i prodotti commercializzati dai ricambisti di zona. Quindi verranno presi in considerazione codici originali casa-auto e tempi di manodopera previsti dal costruttore. Con un preventivo di questo genere è possibile prima di tutto controllare quelli emessi dalle officine autorizzate (che utilizzano esclusivamente ricambi forniti dalla casa-auto). Al tempo stesso diventa un ottimo comparatore per confrontare i prezzi rilasciati dai meccanici indipendenti che utilizzano in gran parte i ricambi aftermarket. Vediamo ora la differenza tra un preventivo con codici originali casa-auto e uno con ricambi aftermarket per una Fiat Grande Punto 1.3 Multijet 5P 75 cv Diesel.

Di seguito quello con i ricambi originali Fiat:

preventivo-ricambi-originali-fiat-grande-punto-1-3-multijet-5p-75-cv-diesel

Di seguito, stessa auto, ma con ricambi aftermarket.

preventivo-ricambi-aftermarket-fiat-grande-punto-1-3-multijet-5p-75-cv-diesel

Nonostante ci siano stesse ore e tariffa oraria di manodopera, il prezzo finale varia di ben 82,73 euro. E’ bastato semplicemente sostituire i ricambi codificati Fiat con altri prodotti aftermarket (sempre garantiti 2 anni).

accettare-preventivo-a-voce-meccanico

Purtroppo accettando i “preventivi a voce”, capita spesso di ritrovarsi dei lavori portati a termine con diverse tipologie di ricambi da quelle decantate dal meccanico (nei peggiori dei casi con ricambi rigenerati, falsi o provenienti illegalmente dai paesi asiatici senza controlli sulla qualità). Il preventivo (e successivamente la fattura) sono documenti impugnabili in ogni causa legale per la richiesta di risarcimento a fronte di un danno o truffa.

Riepilogando:

  1. Se volete acquistare dei ricambi su Internet occorre che vi affidiate a dei professionisti che vi diano i codici corretti dei ricambi ed i listini ufficiali (che userete per confrontare le offerte).
  2. Non potete valutare i preventivi che vi rilasciano i meccanici perché non avete strumenti per verificare listini, ore di manodopera e codici ricambi.
  3. Se i meccanici non vogliono rilasciarvi i preventivi, avete bisogno di qualcuno che ve ne fornisca uno sviluppato tenendo conto del Codice del Consumo e delle Normative Europee (almeno con tempi di manodopera e listini ufficiali del costruttore automobilistico).

Se volete cominciare a capirci qualcosa su questo settore, iniziate dalle nostre 7 lezioni gratuite su come risparmiare veramente in autofficina. Dopo averle scoperte, sarete in grado di evitare la gran parte dei complottisti (Napalm51) presenti su un forum dell’autoriparazione.


Articolo scritto da Alessandro Cosimetti (AutofficinaSicura)


Perito meccanico. Nel settore automotive inizia come tecnico responsabile. Successivamente entra a far parte della Europcar, (nota azienda di autonoleggio) precisamente nel re-marketing, occupandosi della vendita delle auto che rientravano nella flotta aziendale dopo il periodo di noleggio. In seguito, in concomitanza con una fusione, prosegue la sua attività all'interno della LeasePlan (mediante il brand CarNext) assistendo e monitorando la vendita delle auto usate sul territorio nazionale. Prosegue la sua carriera presso la ServiziAutoOnline (Saol) per poi intraprendere un nuovo percorso professionale come web marketer. Su AutofficinaSicura cura la linea editoriale di questo blog e l'ottimizzazione sui motori di ricerca. Inoltre elabora le strategie commerciali. Dal 2008 al 2015, in rete ha scritto oltre 1.200 articoli sul corporate blogging. | FacebookTwitter | LinkedinGoogle+ |


4 Commenti a Come valutare le informazioni presenti su un forum online ed evitare di perdere tempo (e un mucchio di denaro) dando retta ai tanti complottisti dell’autoriparazione che troppe volte rilasciano consigli fuori norma e illegali (mostrando una totale ignoranza in materia)

  1. è interessante ma rimane interessante nel senso che purtroppo tante cose si sanno ma non si mettono in pratica per svariati motivi in primis vai dal tuo meccanico di fiducia che conosci da una vita e cosa vai a chiedergli? tanto sappiamo che se il meccanico come il dentista e come tanti professionisti se vogliono truffarti sanno bene come fare…quindi!!!! affidiamoci al buon senso e all’onesta della gente…cmque grazie

  2. Mi chiamo Patrizi Placido leggo spesso i commenti che mi mandate sono ottimi e vi stimo moltissimo complimenti. Vi informo che io porto la mia fiat Idea diesel con filtro particolato del 2008 in fiat qui in Romania dove risiedo e vivo e mi fatto tutti i lavori che richiedo davanti ai miei occhi e con 106809 km senza mai problemi e ogni 15000 km cambio olio 5.30 sintetico Selenia della Petronas e filtro olio filtro aria filtro gasolio tutti in originale fiat. Pensate che con le pasticche o percorso 99000 km che la fiat e rimasta la mia idea non consuma ne olio ne acqua e qui in Romania fa molto freddo nella vita della mia ide le uniche spese sono di normale manutenzioni non sfrutto senza darle respiro la tratto come me stesso. Cordiali saluti

Commenta inserendo questi dati. (Il tuo commento andrà prima in moderazione e pubblicato entro 24 ore)

Inviaci un messaggio privato tramite Facebook. ATTENZIONE: Se hai già lasciato un commento sotto l'articolo, NON inviarci lo stesso messaggio anche su Facebook. I tempi di risposta sono esattamente gli stessi!


Inviaci una e-mail (Ti risponderemo entro 24 ore)

AutofficinaSicura è un marchio di proprietà di Alessandro Cosimetti s.p.


- Privacy Policy

- Cookie Policy

Copyright © 2010 - 2017

VAT SI46937072


Sede legale: