Gestione manutenzione flotte auto aziendali

La corretta manutenzione auto senza false promesse

Sul web sempre più automobilisti raccontano le loro disavventure con i meccanici. Non solo in Italia, anche all’estero (inclusa la Svizzera!)

Disavventure dal Meccanico
Foto: Brandon Doran

Esistono vari tipi di automobilisti. Alcuni si definiscono esperti. Passano ore ed ore a chattare sui forum esponendo le loro teorie sul mondo della meccanica (se ne leggono davvero di tutti i colori). Altri preferiscono acquistare ricambi su siti online certi di fare l’affare della loro vita anche se spesso, tra le mani, si ritrovano della merce sbagliata. Infine, gli automobilisti che affidano le proprie auto a meccanici abusivi che operano su strada.

Ogni giorno emergono nuove storie. Vediamone alcune in dettaglio.

Parliamo dell’anziano truffato dal meccanico in Abruzzo. Questa recentissima storia viene raccontata direttamente sul sito della Polizia di Stato. Provate ad immaginare se qualcuno costringesse con l’inganno vostro nonno a versare 7.000 euro in pochi mesi per la manutenzione di un’auto che ne vale molti di meno.

Ma attenzione. Queste cose non avvengono solo in Italia. Dando uno sguardo alle statistiche di questo blog dove il traffico organico è inerente a termini di ricerca riguardante la manutenzione dell’auto, Google Analytics ci offre un’interessante scenario. Vediamo le prime nazioni da cui provengono i nostri lettori dall’inizio del 2015 ad oggi. Addirittura la Svizzera che pensiamo essere sinonimo di affidabilità ed efficienza, si conferma nuovamente (per noi non è una novità) al secondo posto subito dopo l’Italia. Parliamo chiaramente di utenti che eseguono ricerche in italiano.

nazioni problemi manutenzione auto

A Parigi un gruppo di donne hanno dato vita ad un’officina meccanica chiamata “Only Girls” dove assistono esclusivamente clienti femminili (molte di queste già precedentemente truffate altrove). Cogliamo perfettamente il loro timore dalle email che costantemente riceviamo dove ci chiedono pareri prima di recarsi dal meccanico (ma anche dopo mostrandoci i preventivi). Bisogna aggiungere che – spesso – il timore di una donna viene alimentato dall’incapacità dell’autoriparatore nel spiegare in maniera semplice la problematica e il lavoro da svolgere.

Poi c’è il mio amico Marco che per il cambio di una catena di distribuzione sulla sua Fiat Idea ha ricevuto tre preventivi (a voce) con tre prezzi diversi e soprattutto con listini dei ricambi gonfiati. Vi consiglio di leggere il suo racconto dove troverete anche le immagini di “preventivi” (notate il virgolettato) a lui rilasciati durante i precedenti tagliandi.

Non vado avanti, altrimenti invece di un articolo per questo blog ne esce fuori un libro da 300 pagine.

Cosa fare per non finire a raccontare le proprie disavventure con un meccanico?

Per evitare di ritrovarvi in storie più o meno simili a quelle sopra citate, attraverso il modulo contatto, inoltrateci la descrizione dei lavori che vorreste eseguire sulla vostra auto (o eventualmente le problematiche che avete rilevato), un recapito telefonico e la vostra città.

Grazie al supporto di molti validi meccanici, stiamo ampliando una rete di assistenza. Se non dovessimo avere subito un’officina nella vostra zona, state tranquilli, provvederemo a trovarne una nel minor tempo possibile purché rispetti i nostri parametri. Quindi, anche se non dovesse stare proprio dietro casa vostra, con quello che leggiamo ogni giorno, farsi qualche chilometro ne varrà sicuramente la pena.

Vi ricordiamo inoltre che il nostro servizio prevede:

  • sconti sui ricambi aftermarket;
  • preventivi con codici e listini ricambi;
  • preventivi con tempi di manodopera e tariffa studiata appositamente per ogni singolo caso;
  • controllo dei preventivi emessi dal meccanico in modo che possiate valutare in trasparenza l’importo;
  • rilascio della fattura per offrirvi una garanzia su ricambi e manodopera secondo la legge.

E se ancora non lo avete fatto, registratevi alla nostro rubrica “Il Meccanico Risponde” dove ogni settimana vi diamo suggerimenti su come mantenere efficiente la vostra auto ottimizzando i costi sulla manutenzione.


Articolo scritto da Giuliano Cosimetti (AutofficinaSicura)


Inizia la sua carriera nel settore automotive come operaio presso un’autofficina meccanica di Roma. Successivamente entra a far parte della Europcar (nota multinazionale di autonoleggio) occupandosi del controllo dei preventivi di carrozzeria e meccanica diventando - dopo nemmeno un anno - coordinatore del pool ispettori. Prosegue la sua carriera presso la ServiziAutoOnline (Saol) dove sviluppa il primo portale di meccanica online e una capillare rete di assistenza per alcune aziende del noleggio a lungo termine. Oggi è amministratore della GenesiSaw Srl dove si occupa principalmente di assistenza flotte aziendali. | Facebook | Twitter | Linkedin | Google+ |


6 Commenti a Sul web sempre più automobilisti raccontano le loro disavventure con i meccanici. Non solo in Italia, anche all’estero (inclusa la Svizzera!)

  1. Ciao Giuliano come ho detto in passato la maggior parte dei lavori nelle mie auto li faccio io,però quando non ci arrivo per motivi di tempo vado da un meccanico mio amico che lo reputo sia onesto che bravo e preparato. Per questo motivo mi posso ritenere fortunato visto gli articoli che ho letto in precedenza riguardo alla malafede di alcuni autoriparatori.

  2. Buongiorno,ho una mercedes classe B sport CDI del 2006 , a giugno del 2013 mi hanno sostituito un semiasse lato SX in una officina autorizzata Mercedes , pagato €. 638 più iva e + manodopera, dopo un anno sono stato in mercedes, perchè sterzando si il semiasse faceva un rumore sono stato in Mercedes , la filiale di Milano , e hanno riscontrato che il semiasse non era originale , a maggio 2014 ritorno in officina quella autorizzata mercedes , scusandosi dell’accaduto , mi sostituiscono di nuovo il semiasse assicurandomi che è originale, a distanza di un anno il 5 maggio 2015 mi sono accorto che c’è una perdita di olio dovuta al paraolio del semiasse lato cambio automatico, e il meccanico si accorge che anche questo semiasse non è originale , vorrei un consiglio da voi come comportarmi , nei confronti di questi imbroglioni , io sono intenzionato a denunciarli e richiedere un pezzo originale e farlo montare da un meccanico di fiducia, inoltre vorrei chiedervi , la garanzia dura 2 anni ?

  3. VECTRA B DTI del 98 315000 km.
    Salve,ho un problema che non riesco a risolvere da solo,e che spero mi darete una mano d’aiuto.
    Allora premesso che ho fatto una serie di lavori,radiatore e scambiatore olio smontati,portati da un radiatorista che li ha lavati e messi sotto pressione,termostato sostituito,pompa acqua sostituita,vaschetta sostituita,manicotti ritorno vaschetta e scambiatori olio sostituiti,radiatore aria calda baipassato con raccordo diretto prima del rubinetto,e comunque tappetini asciutti,mai alzata la temperatura,olio esenta da acqua,liquido esente da olio,manicotti mai duri sotto pressione,no melma tipo cappuccino,macchina perfetta parte a 1/4 di giro chiave,no fumo di nessun colore.SPARISCE 1 LITRO DI LIQUIDO ogni 300/400 kilometri. AIUTOOOOOOOOOO.

Commenta inserendo questi dati. (Il tuo commento andrà prima in moderazione e pubblicato entro 24 ore)

Inviaci un messaggio privato tramite Facebook


Inviaci una e-mail (Ti risponderemo entro 24 ore)

AutofficinaSicura è un marchio di proprietà di Alessandro Cosimetti s.p.


- Privacy Policy

- Cookie Policy

Copyright © 2010 - 2017

VAT SI46937072


Sede legale: